Cassazione penale, n. 8995 del 27 febbraio 2018 – “La confisca del denaro in conto corrente, di cui il reo abbia la disponibilità, non necessita della prova di derivazione tra la somma ed il reato”