Cassazione n. 29923 del 3 luglio 2018: “la confisca delle somme depositate su conto corrente bancario, di cui il soggetto abbia la disponibilità, deve essere qualificata come confisca diretta e non necessita della prova del nesso di derivazione diretta tra la somma materialmente oggetto della ablazione e il reato”

Cassazione n. 29636 del 02-03-2018 – Per la sottrazione fraudolenta è necessario il compimento di atti simulati o fraudolenti
4 luglio 2018
Cassazione n. 39678 del 4 settembre 2018: condannato l’imprenditore che non paga l’Inps nonostante la procedura di ristrutturazione del debito.
7 settembre 2018
Show all

Cassazione n. 29923 del 3 luglio 2018: “la confisca delle somme depositate su conto corrente bancario, di cui il soggetto abbia la disponibilità, deve essere qualificata come confisca diretta e non necessita della prova del nesso di derivazione diretta tra la somma materialmente oggetto della ablazione e il reato”

Cassazione n. 29923 del 3 luglio 2018: “la confisca delle somme depositate su conto corrente bancario, di cui il soggetto abbia la disponibilità, deve essere qualificata come confisca diretta e non necessita della prova del nesso di derivazione diretta tra la somma materialmente oggetto della ablazione e il reato. Solo quando il reperimento dei beni costituenti il profitto del reato sia impossibile, sia pure transitoriamente, ovvero quando gli stessi non siano aggredibili per qualsiasi ragione, è legittimo il sequestro preventivo finalizzato alla confisca per equivalente”

Cass. Penale 29923_2018