News in risalto

Cassazione, ordinanza n. 15378 del 20 luglio 2020-"Se manca la prova della distrazione di beni dal patrimonio aziendale per finalità diverse dal pagamento di imposte societarie, l'amministratore non può ritenersi responsabile".

Cassazione penale n. 21158 del 16 luglio 2020-"Nell'omesso versamento, la mancanza della provvista per adempiere all'obbligazione tributaria non esclude la suitas della condotta. Il margine di azione esclude sempre la forza maggiore".

Cassazione n. 14979 del 15 luglio 2020-“Frodi Iva: il cedente risponde della cessione in sospensione d’imposta all’esportatore non abituale qualora avesse elementi tali da sospettare irregolarità e da sollecitare il suo onere di diligenza”

Cassazione penale n. 20714 del 13 luglio 2020-"Il dolo da omesso versamento Iva è integrato se l'imprenditore monetizza solo una minor parte delle proprie disponibilità per salvare la società a scapito del debito erariale "

Cassazione, ordinanza n. 14572 del 9 luglio 2020-"I costi per la manutenzione del software dell'impresa sono integralmente ammortizzabili con la sola fattura, senza necessità di un contratto scritto"

Cassazione, ordinanza n 14201 dell'8 luglio 2020-"Legittima l'iscrizione di ipoteca sul fondo patrimoniale del professionista. La dedotta esistenza di altri redditi non occultabili non prova la contrazione del debito tributario per scopi estranei ai bisogni familiari".

Cassazione n 13402 dell'1 luglio 2020-"Nullo l'avviso di accertamento se non riporta i presupposti normativi della pretesa impositiva e l'aliquota applicata"

Cassazione penale n 18279 del 16 giugno 2020- "Condannabili per frode fiscale sia l’emittente sia l'utilizzatore di fatture false quando (tra l'altro) le fatture sono generiche e mancano i pagamenti delle prestazioni "

Cassazione penale n. 17806 del 10 giugno 2020-"Il reato di omesso versamento Iva sussiste anche se il debito si è estinto per compensazione legale con altre imposte"

D.L. “Rilancio”- Le principali misure economiche

Cassazione penale n. 15776 del 25 maggio 2020-“Nei reati tributari è legittimo il sequestro e la confisca (ex art. 12-bis, D.Lgs 74/2000) sui beni della società poi fallita, fatti salvi i diritti acquistati in buona fede dai terzi”

DL Rilancio-Nuovi termini per versamenti, controlli e impugnazione

Decreto Rilancio 2020-Riapertura termini per rivalutazione terreni e partecipazioni

Cassazione penale n. 15308 del 19 maggio 2020-"Il sequestro sui conti aziendali non può essere sostituito con la confisca di un immobile della società, neppure con il consenso dell'interessato, non costituendo profitto dell'illecito".

Cassazione, ordinanza n. 9106 del 18 maggio 2020-"La cartella di pagamento è nulla ex art 36, comma 4 ter d.l. 248/07 se priva dell'indicazione del responsabile dell'iscrizione a ruolo".

Cassazione penale n. 15218 del 15 maggio 2020-"L’amministratore subentrante è responsabile ex art. 10-bis, D.Lgs 74/2000, se consapevole della crisi di liquidità societaria e del mancato versamento delle somme non accantonate dal suo predecessore”.

Cassazione penale n. 15241 del 15 maggio 2020-"Non sussiste dichiarazione fraudolenta se l'imprenditore versa ai dipendenti somme inferiori a quelle indicate in busta paga, ma riportate per intero nel libro giornale, non essendo tale discrasia confluita in dichiarazione".

Controversie tributarie e adempimenti relativi alla costituzione nel giudizio di Cassazione, durante il periodo emergenziale

Cassazione penale n 14217 dell'11 maggio 2020-"Per il reato di sottrazione fraudolenta rileva la disposizione oggettivamente idonea ad ingannare il terzo sulla reale consistenza del patrimonio"

D.L. “Cura Italia” e trattazione scritta del processo tributario

Lo Studio legale prof. Avv. Francesco Moschetti

fondato a Padova nel 1974 dal Prof. Avv. Francesco Moschetti ordinario dell'Università di Padova, è specializzato in diritto tributario italiano, europeo e internazionale e in diritto penale tributario.

Da oltre quarant'anni lo Studio offre ai propri clienti la più qualificata consulenza legale e fiscale e li rappresenta di fronte ai giudici tributari di ogni grado.

Nel fornire assistenza legale internazionale lo Studio si avvale della collaborazione di primari Studi Legali operanti in trenta Paesi.

Francesco Moschetti

E' disponibile anche presso le librerie Adler di Padova e Treviso, il nuovo manuale:

"Diritto Tributario Europeo Codice sistematico"

Il Codice sistematico di Diritto Tributario Europeo, nella sua prima parte, riproduce le Direttive ed i Regolamenti UE di maggiore applicazione pratica, tra cui la VI Direttiva Iva, la Direttiva “fusioni e scissioni” e la Direttiva che disciplina la Cooperazione Amministrativa tra Stati membri. Tale parte è quindi completata dalla riproduzione di documenti di importanza fondamentale, quali la “Dichiarazione dei Diritti dell’uomo e del Cittadino” (1789), la “Dichiarazione Universale dei diritti dell’Uomo” (1948), la “Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali” (1950) e la “Carta di Nizza” (2000). Nella seconda parte, sono state selezionate alcune tra le più importanti decisioni della Corte di Giustizia U.E., suddivise per argomenti ed evidenziate nei passaggi di maggior rilievo, tra cui spiccano le sentenze sotto indicate. Completano il tutto gli indici cronologici ed analitici, suddivisi in base agli argomenti trattati dalle decisioni della Corte ed in base ai principi dalla stessa espressi.


La giustizia
nella storia

"Dove si tratta di togliere definitivamente un diritto al pubblico o al privato, o di irrogare una pena, è necessaria la maggior rettitudine dei giudizi, e quindi i maggiori lumi di mente, la maggior imparzialità di cuore nei giudici, e una matura discussione nelle deliberazioni…”

G.D. Romagnosi, Principi fondamentali di diritto amministrativo onde tesserne le istituzioni, Prato, 1835


"Praticando la giustizia diveniamo giusti, la temperanza temperanti, la fortezza forti.”

Aristotele, Etica Nicomachea, par. 1103b


“Quel che importa è che voi facciate attenzione se io dico cose giuste o meno perché questa è, in fin dei conti, la virtù del giudice, mentre quella dell’oratore è di dire la verità”.

Platone, Apologia di Socrate

 

Contattaci
per una consulenza legale.


Clicca il pulsante qui sotto.

RICHIEDI UNA CONSULENZA